domenica 30 gennaio 2011

Miti da sfatare: Internet è libero?

internet-libero-egitto
Recentemente il governo di Egitto chiuse i rubinetti di internet, i naviganti rimasero senza acqua, Twitter, Facebook e rete telefonica di cellulari spenta. Black Out.

In Egitto sta succedendo un macello perché, al contrario dell'Italia, la popolazione si è ribellata al loro presidente Mubarak. Lui ha fatto fuggire la famiglia, ha sciolto l'esecutivo e ha formato un nuovo governo autoproclamandosi premier. Insomma non vuole cedere, ma la folla brama e non ne può più.

Capite come in un contesto del genere, internet sia fondamentale per stare al tanto su ciò che succede, sia per comunicazioni ufficiali sia per testimonianze di persone che manifestano. Il governo egiziano lo sa.

venerdì 28 gennaio 2011

La Gazzetta del Coniglio 2

Carissimi, a grande richiesta [certo come no..], e dopo il successo della prima edizione [ma cosa stai dicendo!?], ecco un altro numero del vostro giornale schierato e conciso, perché Nella Tana non esiste neutralità qui siamo tribali e cattivi.

Ecco le piccole notizie della settimana.


martedì 25 gennaio 2011

In nome di Mark, Ubuntu e lo Spirito Santo, Amen!

ubuntu in chiesaDomenica sono stato a messa ed è stato bellissimo.

Il parroco ci ha letto qualche passo del Vangelo di Marktteo che ho deciso di riportarvi. Sì, lo farò perché non posso esprimere a parole la mia commozione, il mio agape per questo umile dono, questa distro che aiuta i poveri e i bisognosi, e anche talvolta i bambini, certo.

Ma bando alle chiacchiere cari fedeli miei.  È con sommo spirito ubuntiano che io condivido il Verbo con voi.

Marktteo 21,18-22

"La maledizione del CD di Debian"

giovedì 20 gennaio 2011

Intervista a Richard Stallman sul Manifesto

richard stallman giovane
Sappiate solo questo, non ho ancora finito di leggere l'intervista di ieri a Richard Stallman sul Manifesto, ma appena mi sono imbattuto nella prima domanda non potevo non condividerla qui con voi:
"Dopo trenta anni, ritiene che la diffusione di software libero abbia avuto effetti «collaterali» non previsti?

Sono avvenute molte cose non prevedibili allora. Ad esempio, non potevo certo prevedere che alcune persone, in nome di alcuni ideali alla base del software libero, abbiano dato vita a imprese basate su programmi open source per fare profitti..."

martedì 18 gennaio 2011

Mark ma che stai a di'??

Recentemente Shuttleworth è stato intervistato da OSSBlog.it, ecco cosa penso di alcune sue risposte:
Shuttleworth-intervista-ubuntuDicono che Ubuntu prenda dal mondo dell’open source più di quanto non renda.
Ogni persona che entra in questo mondo porta il suo contributo, come minimo il suo punto di vista. Quando abbiamo iniziato, l’universo dell’open source era pieno di brillanti persone che scrivevano codice eccezionale. Era chiaro che Linux sarebbe stato il futuro dei kernel. Non c’era bisogno di fare altro. Quindi ci siamo focalizzati sull’utente finale, cercando di distribuire software affidabili e belli, concentrandoci su ciò che la gente usa. Abbiamo documentato tutto e creato un ecosistema di supporto.
Già... Ma quindi? No, perché mi sembri un po' fuorviante, non hai risposto bene. Prendete più di quanto rendete, si o no?  e lasciamo perdere che in realtà state facendo migliorie solo per Ubuntu, non per "Gnu/Linux" in generale.

domenica 16 gennaio 2011

Wikileaks contro Facebook, buffo, vero?

Julian Assange e l'FBI
Bella questa frase:
What are the differences between Mark Zuckerberg and me? Let's take a look. I give you private information about corporations for free. And I'm a villain. Mark Zuckerberg gives your private information to corporations for money and he's Man of the Year."

mercoledì 12 gennaio 2011

Il mio computer è una troia e io la tratto come tale

computer-troia-kamasutra
Sì il titolo è volgare, perché ormai abbiamo appurato che la volgarità in questo blog piace. E preparatevi sto per farvi un discorso che forse - anzi diciamolo - è svitato.

Ma d'altronde cos'è normale al giorno d'oggi? Lady Gaga che si veste con pezzi di carne? Un Mafioso al governo? Gasparri ministro?? ... ehm, dicevo, non vi capita anche a voi di trattare male il computer, specie dopo aver passato a GNU/Linux?

Mi spiego meglio, l'altro giorno parlavo con una persona che usa Windows, mentre usavo il suo portatile con Windows Vista, e abbiamo avuto il seguente dialogo:

lunedì 10 gennaio 2011

What the Fuck!?

E siamo seri, ooh per una volta! se volete ridere andate a vedere il post sul significato di Ubuntu ve lo consiglio! Ora invece parlerò di qualcosa che mi è capitato ieri sera.

Così, per curiosità, stavo vedendo le statistiche de La Tana del Coniglio, e smanettando ho scelto di vedere le parole chiave con cui è stato trovato questo blog nelle ultime ore... guardate come mi trovano i lettori:


mercoledì 5 gennaio 2011

Generatore Automatico di Significati di Ubuntu

Dopo aver visto i generatori automatici di Metilparaben mi sono ricordato che tempo fa il Doc Emmet Brown me ne aveva parlato, ce l'avevo in soffitta, eccolo qui e buon divertimento!





domenica 2 gennaio 2011

Dalla Grande Russia con Ammmore

Ladis an gentlaman! Vi faccio gli auguri di buon anno dalla Russia! perché in Grande Russia è Vuodka che beve te. In Grande Russia è Windous che viene cacciato a calci un culo!... Ebbene sì, sembra che Putin abbia firmato un piano che impone una transizione, a tutti gli enti statali, al free software. Ed non solum! il 21 dicembre il formatto Open Document è entrato a far parte dei formatti standard nazionali in Russia. Il tutto abbinato a codesto decreto appena firmato migliorerà il passaggio delle scuole all’open source. E io faccio il brindisi con quvesto Vuodka!