mercoledì 28 dicembre 2011

Enteroclismi

Ieri parlavo con un amico sui clisteri. Io non mi sono mai fatto uno, ma sembra che ci sia tutta una cultura nascosta in merito. Lo sapevate che anticamente ci si faceva il clistere al caffè? non sto scherzando. Lo facevano con caffè perché stimolava ancora di più la voglia di andare in bagno. Quello che ci chiedevamo però, era se il caffè doveva essere caldo o freddo. E tipo se il caffè è freddo allora lo voglio shakerato e col baileys.

A quel punto abbiamo avuto l'idea di un bar a base di cocktail nei clisteri. Una clisteleria. Tu prepari il cocktail e glielo versi dentro. Poi sta al cliente decidere come ingerire il preparato. Credo che nell'Italia odierna sarebbe un visiness da non sottovalutare. Infatti sarei tentato di brevettare tutto prima che lo faccia Apple.

giovedì 22 dicembre 2011

Ok, "è brutto dirlo", ma siamo tutti Flavia Weisghizzi

Post che tratta argomenti quali "GNU/Linux, Ubuntu, Canonical" insomma stanne alla larga.

Ognuno è libero di dire quel che vuole. A prescindere dalla sua posizione in società, carica, rango o ruolo che ricopre in una comunità. La libertà, però, comporta responsabilità. Ecco che infatti se io fossi rappresentante e portavoce del fan club di Twilight, non mi sognerei mai di dire in pubblico che Harry Potter è meglio. Anche se lo pensassi veramente. Perché quelli che rappresento si scaglierebbero contro di me dandomi del coglione o peggio ancora del venduto. E poi siamo sinceri, vuoi mettere i pettorali grossi e abbronzati di Jacobs contro il petto nudo e magro di Harry? maddai.

mercoledì 21 dicembre 2011

La repubblica che tieni nell'armadio, Berlusconi e il leone di Narnia

Certo trovo terribile che nei giorni in cui un fascista tesserato a CasaPound spara a due senegalesi, lui, che fino a pochi giorni fa era il presidente del consiglio, se ne esca con certe dichiarazioni:
«Sto leggendo in questi giorni le lettere di Benito Mussolini e Claretta Petacci. Aveva ragione quando diceva che non è difficile governare gli italiani ma è inutile  [...] Debbo dire che in quelle lettere mi ci ritrovo. Chi governa l'Italia non ha potere, può al massimo chiedere una cortesia, ma non può dare ordini»
Al di là del fatto che i diari del duce che sta leggendo sono finti, dicendo ciò vuole mettere in luce il suo appoggio, in tarda età, per il fascismo. Paragonandosi oltretutto a Mussolini. Già fatto l'anno scorso tra l'altro. Pietoso. 

Ma d'altronde, pensiamoci bene, cos'altro potevamo aspettarci? Che dicesse

lunedì 19 dicembre 2011

El ángel de la bicicleta #argentina #10añosatras

Argentina, dieci anni fa il ministro di economia per rete nazionale annunciava quel che in futuro sarebbe stato chiamato corralito. Qui in Italia il disastro è conosciuto per i bond argentini.

Dieci anni fa, a un caro prezzo mandavamo affanculo il FMI e parecchi politici corrotti e incapaci. Fernando De la Rúa, il presidente in carica a quei tempi fuggì in elicottero assieme ad altri funzionari, come il ministro di economia Domingo Cavallo.


domenica 18 dicembre 2011

E invece... (Strafalcione de IlPost su Software libero e Opensource)

Me lo segnala @silviogulizia su twitter.  Avevo letto la notizia già giorni fa, velocemente. E l'avevo riportata sulla pagina GPlus del blog, qui, come qualcosa di positivo.

Mea culpa, mi ero concentrato sul fatto in sé, ho detto "bene, hanno aggiunto software libero e non solo open source". Poi il resto lo lasciai perdere, tanto la differenza tra software libero e Open Source la sappiamo già. E invece...

lunedì 12 dicembre 2011

#torinoburning "la famiglia era ossessionata dalla verginità della ragazza"

Strani i rituali degli ultimi tempi. Secoli fa era normale offrire le vergini in sacrificio, ora invece la verginità la si rivuole indietro, e per riavverla il rituale consiste nel brucciare un campo Rom. Per alcuni se ne bruci abbastanza pure la moglie torna vergine.

lunedì 5 dicembre 2011

Twitter, o come (s)tuffarsi in questo mare

twitter-stampa-come-si-usa-vip

Me l'immagino sì, Vendola. Seduto nella sua cameretta, con il cuore a mille scrivendo questo tweet davanti al MacBook Air Pro con Linux Inside. Le dita effervescenti, lo sguardo veloce, si lecca le labbra e conclude: Eccomi! nichi

Pinne, occhiali, e un bel tuffo.