venerdì 27 aprile 2012

Volevo fare la Startup - La Maledizione di Riccardo Luna

Una storia basata su fatti realmente linkati, startups, gelati al pistacchio e tanto net-feticismo.

Riccardo-Luna-Startup-Internet

Un post-raccontato, un saggio romanzato. Un miscuglio di fatti veri con un pizzico di finzione e delirio. Chiamatelo pezza-racconto, chiamatelo espressione della mente malata di fronte al cyber-utopismo markettaro. Tu chiamalo, se vuoi, storytelling.

    «'Volevo fare la Startup ha fatto per il Web ciò che Mr.Brainwash ha fatto per il mondo dell'autolavaggio».
Banksy
    «Leggerlo sul mio iPad mi ha fatto capire qualcosa di importante, in certi momenti mi ci sono rispecchiato, quindi dopo averlo finito ho preso una decisione: 'mai più prendere un tablet con schermo lucido, piuttosto un e-reader'»
Riccardo "Net-Sailor" Moon
    «Credo proprio che dopo questo capolavoro della Troll-Narrativa mi prenderò una bella pausa e andrò a cercare lavoro»
anonimoconiglio

Attenzione

Il seguente testo è più lungo del solito. È frutto di estenuanti sessioni psichedeliche. Le citazioni sono tutte vere, non so se dire lo stesso dei dialoghi. Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi forse vero, forse no, chissà. Il misto di delirio e verità è intriso. A voi la scissione. Buona lettura.

sabato 7 aprile 2012

Tempi Duri, Download Pesanti

spot-pirateria-fem
Io non so cosa si aspettino, quei signori che sono in alto e comandano il come, dove e perché si debba informare in Italia. Ma pur bazzicando in diverse zone "culturali" del Web, soltanto in quella italiana trovo una sorta di campagna mirata al delegittimare la pirateria come atto terroristico e furto, mi hai rubato, sei un ladro, sentiti in colpa, furto furto di "proprietà intellettuale". Soltanto qui.

Ti sparano merda visiva e scritta, in un paese gestito da persone che con la rete hanno una dimestichezza pari a zero. In Stati Uniti troviamo Obama, che ha fatto del Web un cavallo di battaglia. Qui abbiamo Formigoni che - evidentemente - per lavorarci col Web viene consigliato dal suo guardaroba.