martedì 5 marzo 2013

Nel nome del Casaleggio, Beppe Grillo e il Blog Santo

Grillo-Casaleggio-M5S

Su uno sfondo naturale spoglio, simboleggiante l'alba della politica, sta semidistesa la figura giovane e atletica di Beppe Grillo, il quale, privato da indumenti a causa della fallimentare biowashball, si trova su un pendio erboso, quasi sul ciglio di un abisso, egli fa per sollevarsi da terra, tendendo un braccio verso il Casaleggio, che si avvicina in volo entro un nimbo grillino. Casaleggio, con la veste purpurea, è circondato, secondo la tradizione del Movimento, da un gruppo di attivisti, ma al posto degli stereotipati serafini e cherubini, l'Anonimoconiglio rappresentò delle figure reali, impegnate in uno sforzo come per sollevare la grossa intelligenza manipolatrice del Ubiquo e composte in varie attitudi e atteggiamenti trolleschi. Il gruppo grillino è inserito in un grande manto violento, gonfio di rabbia, che abbraccia il Casaleggio e gli attivisti con una curva dinamica, che ricorda una conchiglia (qualcuno ci ha letto la forma di un cervello umano, che sottolineerebbe al concetto di "idea" divina, ma è probabile che l'Anonimoconiglio volesse simboleggiare l'idea di cozza, intessa come sinonimo di cesso, fucina di troll). - fonte Wikipedia.

Se Casaleggio è il creatore, Grillo il figlio che scende verso il basso per metterci la faccia e il Blog lo strumento attraverso cui diffondono il loro messaggio, allora il M5S non è altro che una associazione ecumenica. E non è un caso se la parola ecumenico è stata usata dallo stesso messia Grillo nell'affanno di convertire i fascisti di CasaPound al Movimento: "Questo movimento è ecumenico". L'unica differenza è che al posto di amen, dicono fanculo.